Serravalle e dintorni...

LA REGIONE E.R. APPROVA UNA LEGGE CHE CONTRASTA LA PESCA DI FRODO


 

Ferrara. La Regione ha approvato la proposta bipartisan per l’inasprimento delle sanzioni per la pesca di frodo. In chiusura di seduta l’aula ha dato il via libera alla risoluzione firmata dai consiglieri leghisti Alan Fabbri e Marco Pettazzoni, con i democratici Paolo Calvano e Marcella Zappaterra.

La giunta regionale ora dovrà mettere mano alla legge 11 del 2012 e prevedere, in presenza di fenomeni di bracconaggio, la possibilità di procedere anche al sequestro amministrativo e all’eventuale confisca degli autoveicoli e dei natanti utilizzati, in aggiunta a quello, già previsto, degli strumenti e delle reti.

Nella risoluzione compare anche la norma per la tutela della pesca sportiva della carpa, che contempla la possibilità di reimmettere l’animale vivo in acqua una volta pescato.

«Oggi è una giornata importante, parte la nostra offensiva contro i predoni dei fiumi. La politica ha dimostrato di saper fare squadra per il bene del territorio – commenta Fabbri –. Il tema della sicurezza dei nostri fiumi è di assoluta priorità, anche i quotidiani nazionali hanno pubblicato inchieste, citando il caso Ferrara e le azioni messe in campo – grazie a un impegno collegiale di maggioranza e opposizione – per prevenire e contrastare il bracconaggio. Vogliamo tornare a poter vivere i nostri fiumi».

«Mi auguro che i colleghi di maggioranza – che ringrazio – possano mostrare lo stesso spirito collaborativo anche per altri provvedimenti».


4.3.15                  Contatore visite