Serravalle e dintorni...

UN PREMIO PER LE TESI DI LAUREA IN AMBITO COOPERATIVISTICO
ANNUNCIATA LA SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO DI LAUREA IN RICORDO DI DANIELE CURINA
- DI SILVIA MALACARNE -


 

“Non c’è modo migliore di un premio di laurea per ricordare un uomo grande ed un grande uomo, quale è stato Daniele Curina”: è con queste parole che il presidente di Legacoop Ferrara, Andrea Benini, ha presentato la seconda edizione del premio destinato alla migliore tesi in ambito cooperativistico. E non ha che parole simili anche Roberto Polastri, direttore generale dell’Università di Ferrara, che definisce il premio, istituito nel 2013, come “il modo per ribadire il valore della persona alla quale è intitolata l’iniziativa, perché – spiega – l’impegno per studio e ricerca sono i temi che hanno sempre appassionato Daniele”.

Daniele Curina, personalità di rilievo nell’ambito della cooperazione ferrarese e della vita politico-sociale del territorio, è scomparso tre anni fa: durante la conferenza stampa odierna, alla moglie Graziella Finessi e al figlio Alessio mancano le parole ed è quindi l’ex primo cittadino di Berra Diego Cavallina (che al tavolo dei relatori sostituisce il sindaco Eric Zaghini, trattenuto da impegni istituzionali) a ricordare “una delle figure – interviene – più illustri della comunità di Berra, della quale fu anche vicesindaco”, e a ribadire il plauso dell’iniziativa “che permetterà a qualche giovane di portare avanti le missioni di Daniele Curina.

Istituito dall’Università di Ferrara e finanziato dalla Cooperative Cidas e Cir-Food, il premio è destinato ad una tesi, svolta presso i Dipartimenti di Economia e Management, Giurisprudenza o Studi Umanistici dell’Ateneo cittadino, che affronti tematiche che richiamino esperienze di carattere cooperativistico (nei settori sociale, storico, politico; economico imprenditoriale; giuridico amministrativo): a candidarsi al premio, del valore di 2000 euro, potranno essere le laureate ed i laureati negli anni accademici 2013/2014 e 2014/2015 che abbiano conferito il titolo entro e non oltre il 31 dicembre del 2015. Il bando, riportante tempi e modalità di partecipazione, “sarà pubblicato a breve” assicura Chiara Bertelli (Legacoop Ferrara), ma nel comunicato si chiarisce già che “non sarà richiesto un voto minimo di laurea e a parità di valutazione sarà premiato il candidato in condizioni economiche meno agiate, secondo la propria attestazione ISEE”.

Il legame tra “chi produce sapere e chi produce beni e servizi”, spiega Andrea Benini riferendosi all’Ateneo e a Legacoop, trova concretezza nella sottoscrizione di un Protocollo di Intesa che impegna i due enti in una collaborazione sui temi di ricerca, formazione e orientamento; il premio ‘Daniele Curina’ ne costituisce per certo un rafforzamento: ne sia d’esempio la tesi vincitrice della prima edizione, nella quale una studentessa del Dipartimento di Economia e Management dimostrava “come le cooperative siano in grado di produrre valore aggiunto – conclude Chiara Bertelli – per il territorio, in misura maggiore rispetto alle altre imprese”.

Estense.com


24.2.15                  Contatore visite