Serravalle e dintorni...


BERRA, IL SINDACO EMETTE UN'ORDINANZA DI SEQUESTRO PER I CANI PERICOLOSI
- 20 FEBBRAIO 2015 -


Cani in combattimento
Berra. Una nuova puntata (e non dovrebbe essere l’ultima) nell’ormai complessa vicenda che riguarda l’area di Via Bosco in cui si trovano alcuni cani, molto probabilmente in cui sono transitati anche i due pitbull che lo scorso 10 febbraio hanno sbranato e ucciso un cavallo di 10 anni all’interno di un piccolo maneggio che si trova in Via Postale.

Ieri, 20 febbraio, il sindaco Eric Zaghini, dopo aver ricevuto una dettagliata relazione da parte del servizio veterinario dell’Asl (che parla di spazi inadeguati e condizioni inopportune per l’allevamento dei cani), ha emesso una ordinanza di sequestro amministrativo che, immediatamente eseguita, ha consentito di togliere da quello spazio 6 cani (tra pitbull e meticci) che sono stati trasferiti al canile di Ferrara dove dovranno restare fino ad accertamenti effettuati. All’intervento svolto ieri, non privo di difficoltà, hanno partecipato agenti della polizia municipale di Berra, carabinieri, funzionari dell’Asl e del canile di Ferrara.

Va aggiunto un particolare, se una determinata situazione si verificherà: se durante la permanenza al canile di Ferrara gli esperti dovessero accertare che i cani sono stati sottoposti a maltrattamenti, scatterebbe una denuncia d’ufficio alla procura della Repubblica.

Nell’ordinanza firmata ieri mattina dal sindaco Zaghini sono contenute anche sanzioni amministrative per un totale di 1.500 euro.

In questo modo ai 27 cani fatti portare via dal primo cittadino per motivi vari negli ultimi 5 anni, si aggiungono ora questi ulteriori 6: «Arriviamo a quota 33 cani fatti portare via con ordinanza del sindaco perché tenuti in maniera irregolare - spiegava ieri pomeriggio alla Nuova lo stesso Zaghini, non senza un velato riferimento al consigliere di opposizione Stefano Bigoni che nei giorni scorsi lo aveva attaccato -, quindi il nostro Comune sta facendo tutto il possibile, nel limite consentito dalle leggi, per porre rimedio a questa grave situazione che la comunità di Berra sta vivendo».

La Nuova Ferrara


21.2.15                  Contatore visite