Serravalle e dintorni...

CHIUSO IL CENSIMENTO 2014 DEL F.A.I (Fondo per l'ambiente Italiano)
- VILLA GIGLIOLI AL 270° POSTO IN CLASSIFICA NAZIONALE -



Villa Giglioli, dopo l'incendio
Serravalle. Si è concluso ieri il Censimento 2014 del Fondo per l'Ambiente Italiano (in sigla F.A.I.). Dai primi risultati esaltanti che davano Villa Giglioli al primo posto fra le segnalazioni a livello regionale riguardanti monumenti, castelli, chiese, monasteri, ville, siamo passati al 15° posto. I voti sono stati 183, e ciò pone Villa Giglioli oltre che nella classifica regionale anche in quella nazionale (270° posto).

Che dire? Certo, rispetto agli anni scorsi quando i voti erano uno o due possiamo dichiarare una discreta soddisfazione per quanto raggiunto. Di sicuro resta il fatto che se avessero votato tutti i membri del gruppo di Facebook (appositamente costituito) e altri che seguono da tempo questa vicenda dai giornali e da questo sito, la posizione nella classifica regionale e in quella nazionale sarebbe stata diversa.

Qualche giorno fa un amico mi faceva notare come il poco entusiasmo derivi probabilmente dal fatto che questo bene storico non sia di proprietà pubblica. In quel caso (e senza i vincoli di una proprietà privata peraltro ancora - per quanto se ne sa - in situazione di attesa di una pronuncia giudiziaria -) sarebbe stato e sarebbe indubbiamente più agevole chiedere a viva forza che un bene di tutti non venisse lasciato degradare. Personalmente sono d'accordo, ma lasciatemi dire che anche nella situazione odierna, come cittadini di Serravalle e di questa zona del Basso Ferrarese, non possiamo esimerci dal segnalare la necessità di una attenzione prima, di un intervento di recupero poi, di questa villa che rappresenta - volenti o nolenti – una importante, antica testimonianza di vicende storiche legate alla nostra comunità e al nostro territorio.

Una grande delusione viene dal fatto che ai primi di luglio, dopo un contatto epistolare con il ministro per i Beni Culturali On.le Franceschini, cui è seguita una sua richiesta di informativa (da me prontamente trasmessa), dopo oltre quattro mesi il silenzio sia caduto anche su questa possibilità di alto interessamento. Pazienza.

Chiudo questo mio intervento ringraziando tutti e ciascuno per la vicinanza e per aver votato per Villa Giglioli. Mi auguro che in molti possiamo continuare a sostenere le ragioni di un recupero, perché le radici storiche di un luogo e dei suoi abitanti non vadano irrimediabilmente perdute.

Giovanni Raminelli


1.12.14              Contatore visite