Serravalle e dintorni...

AMBROGIO: LA CHIESA HA COMPIUTO 50 ANNI
 


La chiesa di Ambrogio

Ambrogio. In occasione del 50esimo anniversario di consacrazione della chiesa parrocchiale di Ambrogio, si è svolta nel salone parrocchiale una mostra di foto che hanno portato una benefica ventata d'altri tempi, ed una spolverata amorevole ai ricordi ed ai momenti passati. La mostra, con più di 200 foto, esposta per oltre una settimana, è stata visitata da moltissime persone di Ambrogio, e da alcune già emigrate che per l'occasione sono tornate al paese, alla ricerca dei vecchi tempi. Foto vecchissime, della piazza e della chiesa nelle sue numerose trasformazioni architettoniche, specie all'interno. Gruppi di persone in diverse occasioni: matrimoni, feste di carnevale, gruppi folkloristici.  L'ultima serata è stata dedicata alla presentazione di un cd che, partendo dalle testimonianze archeologiche romane rinvenute in loco passando poi attraverso la bonifica del territorio da paludoso prima ad opera degli Estensi e poi della Società Bonifica Terreni Ferrarese (Sbtf) si è allargato alla vita civile ed ecclesiastica ricordando figure di sacerdoti che hanno testimoniato attivamente la loro dedizione alla chiesa e al servizio del bene: don Tullo, don Nino Cinti e altri. Sono così risuonati nomi a noi noti, Coccanile, Cesta, Brazzolo, Copparo, via Piumana. Protagonista della serata e regista e autore del cd, è stato Giovanni Raminelli, storico locale della vicina Serravalle, ben conosciuto ed apprezzato per varie opere sul territorio. La proiezione del cd, ha visto un pubblico attento e numeroso che al termine della presentazione ha potuto apprezzare il lavoro svolto non solo con competenza storica e reso anche godibile per le immagini, la colonna sonora, il susseguirsi animato di cartografie e di suggestivi paesaggi. Terminata la visione del cd, l'autore ha risposto ai quesiti posti e ha offerto la sua ipotesi, poggiata su buone argomentazioni, circa l'origine del nome: Ambrogio. Oltre 100 copie del cd, offerto dal dott. Raminelli, a beneficio della parrocchia, sono state messe a disposizione degli acquirenti che hanno così potuto portarsi a casa, non solo una valida testimonianza, ma anche brani di vita e ricordi.

Fonte, La Nuova Ferrara - 13.4.11


25/11/2016