Serravalle e dintorni...

 

BERRA: PRANZO CON PREMIAZIONE AL TIRO A VOLO
- 3 OTTOBRE 2010 -
 

 


La sede del Tiro A Volo di Berra

Il prossimo 3 ottobre 2010, presso la sede del TIRO A VOLO di Berra, sita in Via 3 Dicembre, si terrà il tradizionale pranzo sociale a conclusione dell’attività sportiva annuale. Sarà la migliore occasione per procedere alle premiazioni di chi, tra i soci, si è distinto in gare locali, regionali e/o nazionali, nonché per riconoscere la partecipazione e la fedeltà, oltre che la continuità, di chi da anni si dimostra affezionato all’attività sportiva svolta presso la struttura di Berra.

Ma è doveroso tracciare, seppur a grandi linee, la storia di questa associazione ripercorrendo, attraverso cifre importanti, il suo vissuto. Il “TIRO” nasce nel lontano 1992, grazie ad uno sparuto gruppo di appassionati volontari i quali, sacrificando tempo e forze, hanno creato un Centro Sportivo (con il patrocinio del CONI) che vanta circa 100 iscritti e tesserati FITAV.
Questi, divisi in categorie, partecipano, secondo gli orari di apertura, ad una serie di gare sociali e a turni d’allenamento, non soltanto legati alle gare, ma anche per puro divertimento. La struttura, che in questi anni è stata sempre curata, ampliata, ristrutturata e aggiornata secondo le nuove tecnologie sia informatiche che tecniche, ospita anche un percorso di caccia che viene frequentato soprattutto d’estate e che offre uno spettacolo veramente vario ed interessante non solo ai cacciatori che lo praticano, ma anche ai visitatori occasionali. E’ d’uopo ricordare che, come per gli iscritti, è aumentato anche il numero delle persone che gestiscono il TIRO. Oggi, infatti, il Consiglio è formato da sette persone che collaborano attivamente perché esso funzioni sempre al meglio. Non si possono dimenticare la disponibilità, la collaborazione e l’interesse dimostrati dall’Amministrazione Comunale e neppure coloro che, benché non più giovincelli, forniscono la loro opera per il funzionamento e il valore estetico del luogo.

Un sentito grazie a tutte le persone che credono nella validità e nell’importanza di questa attività svolta non a scopo di lucro, ma a vantaggio della comunità e che ha come obiettivi fondamentali lo sport e l’aggregazione.


25/11/2016