Serravalle e dintorni...

 

ASSP DEI COMUNI DEL COPPARESE: CON ASSP PIU' VELOCE L'EROGAZIONE DEI SERVIZI

 

Elisa Trombin - Sindaco di Iolanda di Savoia
Elisa Trombin - Sindaco di Iolanda di Savoia

ASSP DEI COMUNI DEL COPPARESE COMUNICATO STAMPA
 

Il sindaco di Jolanda di Savoia, Elisa Trombin, ricopre il ruolo di assessore ai servizi sociali per l'Unione dei comuni Terre e Fiumi. Una delega fondamentale in in settore delicato, nella quale opera anche ASSP. Trombin e il Presidente di ASSP Benetti, ai margini di una Conferenza stampa su di una delle attività proposte, hanno tratteggiato il quadro della situazione

«Per me - ha detto Elisa Trombin - è un ruolo nuovo su problemi che però conosco già bene nella mia veste di sindaco. Un ruolo che cominciato ad affrontare con tanto impegno ed entusiasmo. Per fortuna, lo sviluppo è aiutato molto dal fatto che si lavora con la collaborazione della ASSP, una struttura che opera non solo molto bene, ma lo fa da anni. Sto cominciando da ora ad entrare nel ruolo. Si tratta di entrare nel modo migliore nel meccanismo: con L'Unione, dal Punto di vista della gestione, cambia praticamente nulla, c'è solo un maggiore velocizzazione dei processi, visto che ora c'è un solo interlocutore, appunto l'Unione e non sei comuni che debbano ratificare ogni decisione, come si faceva in passato. E consideriamo che per anni i servizi sociali sono stati gestiti in maniera associata: si tratta di continuare a percorrere questa strada, con persone che sanno lavorare bene, e mantenere la scelta di essere una risorsa aperta a tutti e non solo a certe fasce della popolazione».

«Quello che ha detto il sindaco - ha aggiunto Benetti -  è importante: questo è una servizio che va avanti da vecchia data, in pratica è quello più storicizzato. Si tratta di prendere atto che ora sul piano pratico del servizio stesso cambierà poco o nulla, ma che ci sarà una maggiore speditezza dei processi decisionali, cosa che ci consentirà di dare risposte ancora più rapide e flessibili alle esigenze della popolazione: I servizi Sociali devono essere una risorsa per tutti, quando ci sono dei problemi da risolvere, e non una sorta di vitalizio per pochi»


25/11/2016