Serravalle e dintorni...

 

ASSP: PROGETTO DI CONSULENZA
- LA SCUOLA E I RAGAZZI -

 

 

Il logo di ASSP

ASSP DEI COMUNI DEL COPPARESE COMUNICATO STAMPA

Per il secondo anno, nelle scuole di Copparo-Berra e Ro è stato avviato un progetto di consulenza finanziato dalla ASSP e realizzato con assistenza da parte di Promeco. Nel corso di questo anno scolastico erano previsti anche due incontri pomeridiani rivolti a genitori ed insegnanti. Il primo si è tenuto qualche tempo fa ed il prossimo è previsto per il prossimo 10 Maggio. Si tratta di incontri pomeridiani aperti a tutti, genitori (ma anche nonni) ed insegnanti. Lo scorso anno ci fu un solo incontro, con buona partecipazione e quest'anno si è deciso di raddoppiare. Lo stimolo di partenza è nato da Berra e dal gruppo misto Famiglia Scuola, che lavora in campo educativo ed ha proposto il tema del primo incontro. Si tratta di incontri non frontali, non c'è cioè una persona che spiega ad altri che ascoltano, ma un coinvolgimento anche dei genitori. Il progetto è seguito da Gianfranca Grazzi per ASSP, da Antonia Bolognesi per Promeco e da Stefania Santi per l'istituto scolastico.

«Il primo incontro - ci ha detto Bolognesi - era incentrato sulle sostanze psicoattive. Ci siamo concentrati non solo sulle sostanze attive, ma sulla curiosità, sui segnali che i ragazzi lanciano, e senza limitarsi a sostanze riconosciute come attive, ma anche su tutta una serie di prodotti, come per esempio i soft drink, ed abbiamo parlato delle motivazioni all'uso, della voglia di sperimentazione ma anche del ruolo in un gruppo e del confronto tra pari.
Una buona partecipazione, per circa una sessantina di persone. Nel prossimo confronto, cercheremo un coinvolgimento ancora superiore, per cui un genitore che fa parte delle forze dell'ordine parlerà della legislazione, di un insegnante che parlerà di educazione alla legalità ed interventi che parleranno di altro, come il doping nello sport, un modo di “imbrogliare” che va conosciuto, ma anche dello stile salutare di vita. Speriamo che la già buona partecipazione possa crescere. Per quanto riguarda il nostro lavoro di consulenza, ricordiamo che è aperto a tutti, e che si può accedere anche fuori della scuola, e che poi c'è una gradazione delle possibilità di , che va dalle semplici informazioni alla consulenza ed infine all'intervento vero e proprio, quando è indispensabile. C'è la possibilità di ricevere consigli, informazioni, consulenze, ma anche solo un aiuto per dare attenzione ai propri figli ».

a cura di ASSP Comunicazione


25/11/2016