Serravalle e dintorni...


BERRA E SERRAVALLE, NUMEROSE BUCHE NELLE STRADE CREANO INTRALCIO E PREOCCUPAZIONE
CHE SIA IL CASO DI ISTITUIRE UN'ANAGRAFE DELLE BUCHE?
 


 

 

 
Berra e Serravalle, due paesi pieni di buche. Non passa giorno che qualcuno, attraverso Facebook, segnali l'apertura, la formazione di buche, ovunque. Ma perché tutto questo? Le cause sono presto individuate. La maggior parte di queste buche sono la risultante degli scavi e successive coperture, evidentemente non eseguiti ad opera d'arte, per la posa dei cavi della fibra ottica oppure cunicoli riguardante la rete pubblica dell'acqua, gestita da cadf.

Analizzando le buche più segnalate del momento troviamo quella in via Mongini a Serravalle, dietro il campaile tanto per intenderci. Li riguarda il cadf. Con ogni probabilità la chiusura effettuata decenni fa del canale si è fatta largo sotto ed ha riaperto una vena del vecchio corso. Per ora la zona è transennata ed è il cadf che deve intervenire. Un intervento non da poco perché si dovrà abbattere la cancellata dell'abitazione, chiudere il buco e ripristinare il tutto. Fortunatamente il buco si trova in una zona marginale: non interessa la viabilità. Ma rappresenta pur sempre un pericolo.

Passiamo alla ciclabile di via Postale a Berra: si sta aprendo un varco dove i tecnici sono passati per la posa della fibra ottica. È la seconda volta che in questa posizione si apre il buco. A quando la manutenzione definitiva?

Via Don Minzoni a Serravalle. Altra buca, sulla strada: vista la posizione sembrerebbe di natura "cadf". Anche qui un buco pericoloso per chi transita in bicicletta. Ma le segnalazioni riguardano anche altre zone.

La speranza è sempre quella: un ripristino adeguato in tempi brevi. È comunque evidente che in questi casi segnalati l'amministrazione comunale c'entra poco o nulla con i lavori di ripristino se non quello di un controllo assiduo ed una richiesta di intervento immediato e sicuro verso le ditte o gli enti interessati.

(l.c.)


6.9.19