Serravalle e dintorni...


RIVA DEL PO, AD OGNI ESTATE L'ERBA ALTA LUNGO LE STRADE IRRITA I CITTADINI
A CHI SPETTA TAGLIARLA?
ATTENZIONE AL FAIDATE, PUO' ESSERE PERICOLOSO...

 

 
Riva del Po. Ogni anno è la solita storia. Verde pubblico lasciato andare e proteste da parte dei cittadini. Ovunque ti giri l'erba ha raggiunto altezze tali da attirare l'attenzione e le ire dei cittadini, soprattutto quando questo si verifica ai bordi delle strade, limitando notevolmente la visibilità.

Ma l'erba alta la trova anche nei cimiteri, nei parchi pubblici, lungo le piste ciclabili, lungo le strade interne, ecc.ecc. Ma perché succede questo? Nel neonato comune di Riva del Po in questi giorni sono molti i cittadini che si lamentano. Ma a quanto mi risulta questo problema esisteva anche prima. Quindi non è un problema che nasce con l'arrivo di questa fusione.

Problema vecchio come Matusalemme. Molti i cittadini/frontisti che si adoperano per lo sfalcio "fai da te". Attenzione signori, perché così facendo rischiate. Voi pensate di fare cosa buona ed invece rischiate grosso. Si va dalla mancata segnalazione con appositi cartelli se vi trovate in strade esposte, all'abbandono di materiale in strada se l'erba tagliata la si lascia sulla strada.

Insomma anche pensando di fare bene di fa male. Allora aspettiamo che lo facciano i preposti. Anche qui un po' di scalpore quando si è visto due operai addetti allo sfalcio tagliare l'erba con il falcetto, proprio come si faceva una volta. Possibile che nel 2019 non abbiano in dotazione un decespugliatore? Chi lo sa. Sta di fatto che ora quel tratto incolto (porzione di pista ciclabile) è libera da erbacce mentre altri tratti di strada ne sono invasi.

 Ad una delle tante lamentele di un cittadino fatto su Facebook sull'erba alta, dopo alcune considerazioni legittime, la consigliera di opposizione Daniela Simoni (Gente di Riva del Po), nella sua conclusione, ha detto :"Per tutto il resto mi permetto di ricordare che la maggioranza al governo è tale dopo aver ottenuto il 45,50 % dei consensi (2004 preferenze). Se tanti cittadini hanno riposto fiducia in questi amministratori significa che in loro qualcosa hanno colto. Lo dico contro quello che può sembrare il mio interesse ma ci siamo insediati da qualche mese e c'è veramente un ente completamente nuovo da costruire appena nato pure lui.

Serve tanta pazienza e tanto lavoro da parte di tutti. Non nego che sindaco e giunta mi sembrano un pochino paralizzati preoccupati e confusi. Per questo vi dico che occorre l'aiuto e la collaborazione di tutti noi".

A noi cittadini rimane il fatto di lamentarci, esporre democraticamente le nostre "pretese" e di non tacere di fronte a quanto ci appare sbagliato, ingiusto. Però anche un po' di sana e buona educazione, mantenendo pulito e ordinato ciò che ci viene dato.

(dacia.ma.)


18.8.19