Serravalle e dintorni...

RIVA DEL PO, ANCORA POCHI GIORNI E FINIRANNO IL PROPRIO CORSO STORICO I COMUNI DI BERRA E RO FERRARESE
- DAL 1° GENNAIO 2019 -


 
Riva del Po. (dall'inviato Luciano Cicoria) Dal primo di gennaio scompaiono (come nome) il Comune di Berra e quello di Ro mentre nasce il comune di Riva del Po, fusione voluta tra i comuni di Berra e Ro.

Le due amministrazioni hanno provveduto alla riorganizzazione, già partita da tempo e formalizzata in questi giorni. “Abbiamo ritenuto di fornire al commissario prefettizio (sarà la viceprefetto Pinuccia Niglio) delle proposte in ordine all’organizzazione dei servizi comunali – spiegano gli amministratori del comune di Berra - allo scopo di consentire al nuovo comune la piena operatività dal primo gennaio prossimo.

Il nuovo organigramma del comune di Riva del Po, condiviso tra le due amministrazioni nella riunione congiunta del 12 dicembre scorso e ritenuto meritevole di approvazione anche da parte delle OO.SS è stato approvato in una recente seduta di Giunta”.

Quattro le aree scelte dagli amministratori; Affari Generali e Istituzionali, della quale tra gli altri fanno parte la segreteria, il protocollo, il coordinamento con l’Unione e tutti i servizi legati alla scuola, con 7 dipendenti; Servizi Demografici e Statistici, che accorpa anche la Polizia Mortuaria, con 5 dipendenti; Finanza e Tributi, con 6 dipendenti; Lavori Pubblici, comprensivi di Protezione Civile, videosorveglianza e gestione automezzi, con 9 dipendenti.

Sono attualmente in corso di espletamento da parte dell’Ufficio personale le procedure concorsuali relative a due unità lavorative e precisamente 1 categoria D esperto tributi da assegnare all’area Finanziaria e Tributi, e 1 categoria C da assegnare all’area Affari Generali e Istituzionali, procedure che dovrebbero ultimarsi entro il corrente anno. Nello stesso incontro congiunto, ma queste sono solo indiscrezioni, le due Giunte hanno deciso che la partenza di Riva del Po avrà come sede municipale quella di via 2 Febbraio a Berra, scelta dettata più dalla consistenza abitativa che da altre considerazioni.

Per i cittadini di Riva del Po non cambierà nulla perché, come più volte detto, gli uffici di interesse comune rimarranno sempre gli stessi e allo stesso posto. Sarà solamente la Giunta ad occupare questi spazi. E non è da escludere che una programmazione preveda la presenza periodica della Giunta anche a Ro. Insomma, a parte il nome del comune, per i cittadini i servizi sono garantiti come prima.


27.12.18