Serravalle e dintorni...

BERRA, IL GUARD RAIL ABBATTUTO SULLA VIA ALBERSANO AD INIZIO 2018 NON E' UNA PRIORITA' PER L'AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE
 


 
Berra. Una parte del guardrail, circa una decina di metri, abbattuto da una macchina all’inizio del 2018 da alcuni giorni sta per versando sui social. Il dito è puntato senza mezzi termini verso l’Amministrazione Provinciale, “colpevole” di non aver ancora provveduto al ripristino.

Si tratta del parapetto in metallo che costeggia il canal bianco e che si trova sulla via Albersano (SP12) appena fuori dall'abitato di Berra, in direzione di Serravalle. Posizionato diversi anni fa a protezione per gli autoveicoli, da tempo è stato abbattuto ed è ancora in condizioni da non svolgere il "suo lavoro".

Il veicolo è terminato fuori strada: nessun danno fisico, parapetto abbattuto e macchina fortemente danneggiata. Da allora il parapetto si trova riverso contro il canale e quando la vegetazione si intensifica il disorientamento per gli automobilisti è immediato. Anche le segnalazioni fatte dall'ufficio tecnico del comune non hanno prodotto i risultati voluti.

A quanto pare per l'Amministrazione Provinciale questo non è un intervento prioritario e nemmeno meritevole di interesse, almeno per ora. “Parliamo di sicurezza? – dice con interrogativa domanda Patrizio Marzola, uno dei tanti cittadini che da tempo segnalano il problema – perché il guardrail è ancora riverso nel canale?”.

Nella discussione interviene anche il fautore dell’abbattimento, un automobilista di Serravalle. “Perito della mia assicurazione e tecnico della provincia si sono incontrati tempo fa per determinare l’entità del danno. Il dovuto è già stato da tempo liquidato da parte della mia assicurazione ed io ho già iniziato a pagarne le conseguenze. Tutto questo mi era dovuto e l’ho fatto senza problemi. Quello che invece vorrei denunciare è una mancanza di intervento da parte degli amministratori preposti, con la speranza che nel frattempo e proprio in quel punto non si infilzi un'altra vettura, perché in tal caso non verrebbe fermata dal parapetto, come è successo a me, ma finirebbe direttamente nel canale, con le conseguenze del caso”.

(d.m.b.)


20.12.18