Serravalle e dintorni...

AL REFERENDUM SULLA FUSIONE RO-BERRA HA VINTO IL SI, MA NON E' UN VOTO POLITICO...
 


 

Berra (dall'inviato Rockefeller) Ha vinto il SI. Anche il vento lo sapeva. Lo sapeva perché questo era un referendum e non un voto amministrativo o politico. Qui non si doveva mandare a casa nessuno. Anzi. È proprio con la vittoria del SI che qualcuno dovrà dimettersi prima.

Ma qualcuno non lo aveva capito. Tempi sbagliati. Modi sbagliati. E capita proprio così, che devi lasciare sempre il passo ad altri, perché sbagli i tempi e i modi. E anche se te lo dicono tu non ci credi e continui a sbagliare. È triste comunque sapere che molti non sono andati a votare perché non lo sapevano. È triste sapere che molti sono andati a votare non sapendo cosa votavano. È triste leggere che Serravalle non sarà più Serravalle secondo i serravallesi. Tutto è triste. Per colpa della disinformazione o del menefreghismo.

Opss......forse ho sbagliato aggettivo e "triste" è qualcos'altro. Signori sappiate che Berra rimane Berra e Ro rimane Ro. E chi abita a Serravalle continuerà a dire che abita a Serravalle. Non più nel comune di Berra ma nel comune di Riva del Po.

Oppure Serravalle e basta, proprio come ora. Ma tant'è che è triste sentire tutto questo. Nasce comunque RIVA DEL PO, un comune di circa 8mila abitanti.

Dal primo di gennaio 2019 governato da un commissario e dalla primavera da un governo politico. Ma già da oggi inizia la campagna elettorale. La Lega, che alle ultime elezioni ha preso più voti a Berra ed è stato il secondo partito a Ro, ha già i suoi rappresentanti. A meno che non vengano spazzati via dal vento.

Il M5star, primo partito a Ro e secondo a Berra, almeno alle ultime elezioni, ha qualche baldo giovane ma si sa che il M5star non ha bisogno di stelle extra, basta la parola. E poi ci sono loro, si proprio loro. In tempo di campagna pro SI alla fusione è spuntato più volte il nome di Parisini, però non bisogna dimenticare che a Berra c'è Barbieri, galvanizzato dalla vittoria del SI.

Stiamo a vedere, tanto tra poco ci sarà il via alle danze, e come si dice in questi casi: vinca il migliore.


8.10.18