Serravalle e dintorni...

ESCLUSIVE

VILLA GIGLIOLI: S.O.S. DEGRADO
- Fatiscente la struttura della Chiesetta -

 


L'entrata alla Villa Giglioli si presenta degradata

L'inginocchiatoio della Chiesetta

La piccola Madonna alla quale sono stati disegnati i baffi

 

 

 

 

 

La vecchia casa di abitazione ormai fatiscente

Altra immagine della casa una volta abitata dai contadini

Villa Giglioli. Stimolati dalle parole di Alessandro Raminelli (vedi Interventi) siamo andati alla Villa Giglioli per constatare il degrado subito dalla bella e antica chiesetta. In effetti Alessandro non ha reso del tutto la situazione che č semplicemente tragica. La chiesetta č diventata il nido di coppie di piccioni nonché il loro "bagno". Ci sono i muri sui quali l'umiditā sta distruggendo tutta l'antica bellezza e gli affreschi; escrementi su tutti i pavimenti e sui banchi di legno; vetri rotti alle finestre. Solo la grande porta di legno ancora resiste.
Le foto rendono in minima parte l'idea di quello che si trova lā abbandonato. Naturalmente non pensiamo assolutamente che chi ne ha la responsabilitā vorrā eseguire un sia pur minimo intervento riparativo. Prima che sia troppo tardi.
Vogliamo dire soltanto una cosa: continuiamo pure a distruggere le fondamenta della nostra storia, ben presto non rimarrā nulla su cui costruire.


4 aprile 2004