Serravalle e dintorni...

ESCLUSIVE

SERRAVALLE: USCITO IL CALENDARIO DELLA CASA DI RIPOSO A. CAPATTI

Serravalle (di Donatella Marighella) Per definire una persona in età avanzata molto spesso la parola "anziano" viene sostituita con la parola "vecchio": forse poco o nulla cambia dal punto di vista pratico ma per i diretti interessati esiste una fondamentale differenza.
Il "vecchio" è sicuramente meno apprezzabile in quanto la parola è sinonimo di "cosa da buttare".
Ed allora è meglio usare anziano: questo è quanto si sentono gli ospiti della Casa di Riposo "dottor Attilio Capatti" di Serravalle, persone avanti con l’età, ma per nulla vecchi, da buttare, anzi.
Incoraggiati, aiutati e seguiti dall’animatrice della struttura, gli ospiti, una definizione sicuramente a loro più consona, hanno da poco sfornato la loro ultima fatica: un calendario a scopo benefico.
"In questo periodo di fine anno ci siamo impegnati e finalmente siamo arrivati alla sua realizzazione – commenta l’animatrice – un modo per far capire che anche a questa età (gli ospiti sono ultra ottantenni e novantenni) ci si può rendere utili e non essere "finiti", come spesso si pensa".
"Le immagini del calendario – conclude l’animatrice - rappresentano fotogrammi di vita quotidiana dei bambini della "Sagrada famiglia" del Luanda in Angola, altre sono foto degli ospiti ritratti nella loro quotidianità, altre ancora sono disegni fatti dagli ospiti della casa di riposo. L’argomento trattato nei disegni è la panificazione, partendo dalla semina, attraversando i vari passaggi sino ad arrivare alla composizione del pane. Tutto questo per arrivare ad un calendario che è tutt’ora in vendita a 5 euro e dove il ricavato andrà proprio a quei bambini, per aiutarli nella loro vita quotidiana".
I bambini che verranno aiutati con questo ricavato sono circa 800, che quotidianamente vengono "attratti" alla scuola per un pezzo di pane o poco più.

Per avere il calendario, oltre ad essere in distribuzione in vari negozi, basta rivolgersi direttamente alla Casa di Riposo.


12 dicembre 2004